Emodinamica

Responsabile: Dott. Marcello DOMINICI

Emodinamica

Responsabile:
Dott. Marcello DOMINICI

Equipe medica:
Dott. Alessio Arrivi, Marco Bazzucchi, Carlo Bock, Matteo Casavecchia, Nicola Bier (specializzando)

Coordinamento Infermieristico:
Dott. Laila Sapora

Sede e contatti

Corpo centrale del complesso ospedaliero
Piano 6, Ala Sud e Nord

Tel. 0744 205536

Presentazione generale

Struttura Semplice Dipartimentale (SSD)

La struttura di Emodinamica svolge attività clinica e interventistica. È all’avanguardia nel trattamento delle cardiopatie acquisite dell’adulto e di alcune cardiopatie congenite. È costituita da una unità di degenza e dalla sala angiografica dove sono trattate con procedure invasive (cateterismo cardiaco) la malattia coronarica, le patologie valvolari, le cardiopatie congenite, alcune forme di cardiomiopatie.

L’Emodinamica esegue circa 1.600 procedure/anno di diagnostica ed interventistica, che includono, oltre le Angioplastiche coronariche, il trattamento dei difetti strutturali: chiusura percutanea del Forame Ovale Pervio, di Difetti interatriali e dell’Auricola Sinistra, Valvuloplastiche, Sostituzione Valvolare Aortica Transcatetere (TAVI), Mitra-Clip.  Mantiene elevati standard organizzativi e procedurali, potendo disporre di tutti gli strumenti diagnostici e terapeutici intra-coronarici (FFR,IVUS, OCT, Rotablator, ShockWave) e dispositivi per il supporto ventricolare anche ad alta complessità come l’Impella per pazienti instabili con grave scompenso cardiaco.

Centro di riferimento (Centro HUBnella rete per l’infarto acuto STEMI per la provincia di Terni e circondario, la struttura garantisce l’esecuzione dell’Angioplastica Primaria 24 ore su 24 e la cura del paziente con emergenze ed urgenze cardiologiche. La Rete provinciale per l’Infarto Miocardico Acuto (Rete IMA) si avvale di un sistema di telemedicina che consente una connessione diretta tra i medici del 118 e la UTIC (unità di terapia intensiva cardiologica) mediante invio dell’ECG. Ciò consente una pronta diagnosi di infarto con ricovero rapido in Cardiologia e l’arrivo diretto in Emodinamica.

L’Emodinamica di Terni è stata tra i primi centri italiani a praticare, dal 2004, l’angioplastica coronarica per via radiale e non femorale, effettuando con questo accesso il 90% delle procedure. L’accesso radiale è attualmente raccomandato dalle linee guida internazionali, consente di effettuare la procedura in maniera più sicura per il paziente, con minore rischio di complicanze emorragiche e permette al malato una migliore ripresa e un recupero più veloce. In particolare l’Emodinamica di Terni utilizza per la quasi totalità delle procedure l’accesso radiale “sinistro”, che rende la procedura più semplice e più rapida rispetto all’accesso radiale destro, specie nei pazienti anziani e con una grave ateromasia vascolare, permettendo l’accesso radiale in tutti i casi compresi quelli più complessi. Questa tecnica peculiare sviluppata a Terni ha dimostrato in studi su riviste di settore come l’esposizione a radiazioni ionizzanti sia inferiore per l’operatore e per il paziente, permettendo di mantenere elevati standard di radioprotezione.

Gli specialisti dell’unità operano in collaborazione con cardiochirurghi, ecocardiografisti e cardio-anestesisti per garantire la migliore assistenza.
L’Emodinamica è coinvolta nella didattica del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia di Terni e fa parte della rete della Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Cardiovascolare dell’Università degli studi di Perugia.
Ha partecipato ad importanti trial internazionali ed i suoi operatori hanno un’attività scientifica documentata da pubblicazioni su riviste internazionali.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento
22/04/2022
Queste informazioni ti sono state d'aiuto?
Si No