Oncologia medica e traslazionale

Direttore: Dott. Sergio BRACARDA

Oncologia medica e traslazionale

Direttore:
Dott. Sergio BRACARDA

Equipe Medica:
Dott. Maria Letizia Calandrella, Claudia Caserta, Jennifer Foglietta, Eleonora Garofoli, Annalisa Guida, Serena Macrini, Claudia Mosillo, Martina Nunzi, Damiano Parriani, Silvia Sabatini, Maria Tagliaventi, Cristina Zannori

Coordinamento Infermieristico:
Dott. Cristina Proietti

Segreteria:
Veronica Ricciardi

Sede e contatti

Corpo centrale del complesso ospedaliero
Piano terra, Ala nord
(Degenza ordinaria, Day-Hospital, Ambulatori, Studi medici)

Segreteria, Antonella Marconi:  Tel/Fax  0744 205745 |Email: segreteriaoncologia@aospterni.it
Coord. Inf.  Tel.  0744 205746
Referente Inf. Day Hospital: Tel. 0744 205584
Clinical Trial Center (CTC): Tel./Fax 0744 205631

Presentazione generale

Struttura Complessa (SC)

L’Oncologia Medica è una specialità che si avvale di terapie farmacologiche (Ormonoterapia, Chemioterapia, Immunoterapia, Trattamenti Biologici e a Target Molecolare), da sole o in associazione ad altre opzioni terapeutiche (approcci multidisciplinari integrati) per la cura dei tumori solidi dell’adulto. Altre modalità di trattamento e nuove classi di farmaci sono allo studio anche presso la struttura di Terni che è caratterizzata da un elevato volume di attività di ricerca.

La maggior parte di queste procedure viene effettuata in regime ambulatoriale o di day-hospital.

Nell’area di degenza ordinaria (12 posti letto) vengono ricoverati pazienti con situazioni assistenziali complesse, quelli che necessitano di un’assistenza, anche temporanea, più impegnativa e i casi nei quali vengono praticate procedure diagnostiche, anche invasive, di particolare rilevanza.

Un particolare tipo di ricovero è quello dei pazienti in osservazione in quanto inseriti in Studi Clinici di Fase 1, un fiore all’occhiello per la Struttura di Oncologia Medica e Traslazionale e per la nostra Azienda.

La struttura di Oncologia Medica e Traslazionale di Terni fa parte di numerosi Network di Ricerca e Assistenza in ambito oncologico sia a livello Nazionale che Internazionale e quando indicato fa riferimento alla Rete Nazionale dei Tumori Rari per la migliore definizione dell’iter diagnostico-terapeutico di questi casi complessi.

La mission
La struttura di Oncologia Medica e Traslazionale (Medical and Translational Oncology Unit: Me.Tr.O) è istituzionalmente dedicata allo studio, diagnosi e trattamento, quanto più innovativo possibile, delle più importanti neoplasie solide dell’adulto oltre che alla messa a punto ed erogazione di trattamenti di supporto nelle fasi avanzate di malattia in un’ottica di “Simultaneous Care” e cioè di presa in carico anticipata di tutti quegli aspetti, anche psicologici e nutrizionali, che spesso si associano ad una diagnosi di Neoplasia.

La multidisciplinarietà
Un aspetto fondamentale delle attività di una moderna struttura di oncologia è l’interazione e la stretta collaborazione con gli altri specialisti (medici, come radioterapisti, chirurghi, anatomopatologi, radiologi, medici-nucleari, interventisti, nutrizionisti, e anche altre professionalità) coinvolti nel percorso diagnostico e terapeutico di tutte le fasi della malattia oncologica (dalla diagnosi alla fase avanzata).

Volontariato
In reparto, in ambulatorio e nel day hospital sono presenti in modo continuativo numerosi volontari della Associazione Umbra per la lotta Contro il Cancro (AUCC) – Sezione di Terni, che offrono aiuto e valido supporto ai pazienti e ai loro familiari durante il periodo di soggiorno in ospedale.

foto-scheda-oncologia 1252

Informazioni e accoglienza

La struttura di Oncologia Medica e Traslazionale svolge attività assistenziale nei setting ambulatoriale, day hospital e degenza ordinaria, con la  presenza di numerose altre attività.

Le regole di accesso per pazienti ed eventuali accompagnatori/caregiver sono attualmente limitate dalla normativa vigente per il contenimento della diffusione del Covid-19.

E’ di prossima attivazione il servizio di accoglienza oncologica, progetto sospeso nel 2020 a causa delle limitazioni imposte dalla pandemia.

Le attività Ambulatoriali e di Day Hospital, si svolgono dal lunedì al venerdì e comprendono una vasta gamma di prestazioni medico-specialistiche ed infermieristiche, quali:

  • Prescrizione e/o somministrazione di farmaci chemioterapici, ormonali, biologici, a bersaglio molecolare, immunoterapici di ultima generazione, con accessi infusionali, periferici e/o orali; Terapie di supporto.
  • Prelievi ematici, da accessi venosi periferici o centrali, distinti in varie fasce orarie;
  • Ambulatorio Infermieristico per la valutazione, programmazione e gestione degli accessi vascolari (Port-a-Cath, PICC, Midline) e altre attività infermieristiche specialistiche.
  • Visite Ambulatoriali (prime visite, visite successive alla prima in pazienti sottoposti a terapie antitumorali, visite periodiche di controllo).
  • Sono inoltre attivi o invia di attivazione i seguenti Ambulatori di Counseling: Genetico (in collaborazione con il Centro di Riferimento Regionale), Psicologico, Nutrizionale, Geriatrico (in collaborazione con le rispettive Strutture Aziendali). L’accesso a questi servizi è al momento possibile mediante prenotazione su CUP di 2° Livello

 

L’attività di Degenza Ordinaria Oncologica si rivolge prevalentemente al trattamento di pazienti con sintomi e complicanze correlate all’evoluzione della malattia, alla gestione di eventuali effetti collaterali dovuti a trattamenti antitumorali e all’effettuazione e monitoraggio di procedure interventistiche. L’attività si svolge in collaborazione con il personale dell’Hospice di Terni e del Servizio di Assistenza Domiciliare Oncologica mediante accessi periodici in reparto finalizzati alla valutazione e alla conoscenza dei pazienti, al fine di fornire informazioni adeguate e garantire la continuità del percorso di cura (Percorso di Simultaneous Care).

Attività di Consulenza per pazienti ricoverati in altri Reparti dell’Azienda Ospedaliera.

Riunioni periodiche dei vari Gruppi Oncologici Multidisciplinari e Multiprofessionali (GOMM) di Patologia, secondo un calendario settimanale prestabilito, base di qualità di tutta l’attività oncologica effettuata.

Attività di Formazione sia su temi generali (Formazione Interna Continua) che su temi specifici (didattica interna delle Units e dei GOMM, tematiche della ricerca) con calendario annuale e riconoscimento ECM.

Attività di Ricerca Clinica: la struttura di Oncologia Medica e Traslazionale svolge attività di ricerca clinica sulla maggior pare dei tumori solidi dell’adulto, con particolare interesse e riconosciuta competenza per le neoplasie del tratto genitourinario (prostata, rene, vescica), della mammella, del tratto gastroenterico, del polmone, della cute e melanoma, e dei tumori rari.

Discussione di casi della RTR (Rete Nazionale Tumori Rari), una collaborazione permanente tra centri clinici dislocati su tutto il territorio nazionale, finalizzata al miglioramento dell’assistenza a pazienti con tumori rari mediante condivisione dei casi clinici e dei relativi percorsi di diagnosi e trattamento per via telematica, in modo da migliorarne la qualità dell’assistenza e limitare la migrazione sanitaria.

Indicatori di qualità

  • Tempo medio d’attesa per prima visita: massimo 48 ore.
  • Gruppi Oncologici Multidisciplinari e Multiprofessionali (GOMM) per la discussione periodica programmata dei casi clinici
  • Sistema avanzato di Ricerca Clinica in numerose aree dell’oncologia
  • Percorsi diagnostico-terapeutici (PDTA) condivisi
  • Programmazione dei ricoveri dei malati non gestibili a domicilio
  • Counseling genetico,psicologico, nutrizionale e geriatrico. Terapie di supporto

Patologie trattate e terapie

Come già anticipato, l’attività della struttura complessa di Oncologia Medica e Traslazionale è indirizzata allo studio, alla diagnosi e al trattamento della quasi totalità delle malattie tumorali solide dell’adulto.

L’intera attività della struttura è incentrata su una forte integrazione multidisciplinare, a garanzia della massima qualità possibile dell’intero percorso oncologico, dalla presa in carico in poi. Questo obiettivo si realizza concretamente attraverso la promozione e partecipazione ai Gruppi Oncologici Multidisciplinarie Multiprofessionali GOMM).

L’iter diagnostico-terapeutico dei pazienti oncologici in carico alla struttura viene infatti discusso nell’ambito di riunioni multidisciplinari e multiprofessionaliche prevedono la partecipazione dei vari specialisti coinvolti nel percorso diagnostico-terapeutico delle varie patologie oncologiche trattate, come del resto indicato da tutte le linee guida nazionali ed internazionali (anatomo-patologi, chirurghi, oncologi medici, palliativisti, radiologi, radioterapisti oncologi e specialisti d’organo, medici nucleari, infermieri, tecnici e altro).

Al momento nell’ambito del Dipartimento Oncologico dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni sono stati attivati 12 Gruppi Oncologici Multidisciplinari e Multiprofessionali (GOMM), 11 indirizzati ai pazienti affetti da tumori solidi ed uno a quelli affetti da patologia oncoematologica (quest’ultimo con inizio attività a gennaio 2022), a seguire l’elenco completo:

GOMM che si riuniscono con cadenza settimanale:

  • Patologia neoplastica della mammella (Breast Unit, lunedì)
  • Patologia neoplastica urologica (martedì)
  • Patologia neoplastica del sistema nervoso centrale (mercoledì)
  • Patologia neoplastica del torace (mercoledì)
  • Patologia neoplastica digestiva (stomaco, vie biliari, pancreas) (giovedì)
  • Patologia neoplastica primitiva e secondaria del fegato (giovedì)


GOMM che si riuniscono con cadenza quindicinale:

  • Patologia neoplastica ginecologica (giovedì)
  • Patologia neoplastica del colon-retto (lunedì)
  • Patologia neoplastica del distretto testa-collo (ORL)(martedì)
  • Patologia neoplastica della cute e melanoma (lunedì)
  • Tumori rari, endocrini e neuroendocrini (martedì)
  • Patologia Ematologica (lunedì, non è prevista la presenza di oncologi)

La struttura partecipa, inoltre, alla Rete Nazionale Tumori Rari (RTR), una collaborazione permanente su questa complessa patologia che riunisce centri clinici dislocati su tutto il territorio nazionale, coordinata dall’Istituto Nazionale Tumori (INT) di Milano.

Le TERAPIE EROGATE dalla struttura sono le seguenti:

a) Chemioterapia tradizionale, ancora valida in molte patologie oncologiche e utilizzabile sia come monoterapia (uso di un singolo farmaco) che come combinazione, anche con farmaci di altro tipo (ad esempio con farmaci biologici, ormonali, immunoterapici).

b) Farmaci ormonali (o meglio anti-ormonali, impiegati in prevalenza su casi di neoplasie della mammella e della prostata, anche qui con possibile uso in monoterapia o in combinazione).

c) Immunoterapia di ultima generazione, vari farmaci (Inibitori di PD-1 o PD-L1, Inibitori di CTLA-4), ampiamente utilizzati da soli o in combinazione in un numero crescente di indicazioni; ampio accesso anche a nuove molecole tramite studi clinici e/o programmi di accesso allargato.

d) Famaci a bersaglio d’azione molecolare (cosiddetti agenti target), disponibili in numero crescente per pazienti che esprimano selettivamente questi bersagli (identificabile mediante determinazione su tessuto o su prelievo mirato e ad opera del laboratorio di biologia molecolare) rendendo possibile l’impiego di farmaci spesso di ultima o ultimissima generazione.

e) Farmaci sperimentali, a queste opzioni terapeutiche, normalmente disponibili, nella nostra struttura si aggiungono numerosi altri farmaci resi accessibili dai numero studi clinici sperimentali e/o programmi di accesso allargato disponibili presso la struttura.

Attività di ricerca, pubblicazioni e news

La struttura di Oncologia Medica e Traslazionale svolge un’intensa ed apprezzata attività di ricerca clinica, partecipando a numerosi studi clinici nazionali e internazionali (in larga parte controllati e multicentrici), e proponendone anche di propri, spesso su base traslazionale.

Per effettuare un’attività di ricerca di livello internazionale è ovviamente necessaria un’organizzazione adeguata. A tal fine la struttura dispone di un Clinical Trial Office (CTO) composto al momento da cinque figure fra study coordinator, data manager e case manager, che gestisce, unitamente alle strutture aziendali dedicate, tutti gli aspetti organizzativi e gestionali collegati alla ricerca clinica e traslazionale (studi clinici di fase I, II, III, IV e osservazionali).

Al momento sono attivi o in via di attivazione numerosi studi clinici su varie patologie oncologiche, con farmaci innovativi o combinazioni di nuovi farmaci.

La struttura dispone di tutte le dotazioni tecnologiche e organizzative necessarie alla realizzazione di tali programmi di ricerca.


NEWS


Il dott. Sergio Bracarda, Direttore della struttura è stato recentemente eletto Presidente “incoming” della Società Italiana di Uro-Oncologia (SIUrO) e confermato quale Coordinatore della Linea Guida Nazional AIOM sui Tumori dell’Urotelio.

Da ottobre 2013, l’Oncologia di Terni è riconosciuta da ESMO (European Society of MedicalOncology) come Centro di Riferimento designato per le cure integrate oncologiche e palliative, riconoscimento rinnovato anche per gli anni 2020-2022.

PUBBLICAZIONI SU RIVISTE INDICIZZATE (selezione degli ultimi 10 anni):

  • Sweeney C, Bracarda S, Sternberg CN, Chi KN, Olmos D, Sandhu S, Massard C, Matsubara N, Alekseev B, Parnis F, Atduev V, Buchschacher GL Jr, Gafanov R, Corrales L, Borre M, Stroyakovskiy D, Alves GV, Bournakis E, Puente J, Harle-Yge ML, Gallo J, Chen G, Hanover J, Wongchenko MJ, Garcia J, de Bono JS. Ipatasertib plus abiraterone and prednisolone in metastatic castration-resistant prostate cancer (IPATential150): a multicentre, randomised, double-blind, phase 3 trial. 2021 Jul 10;398(10295):131-142.
  • Rini BI, Motzer RJ, Powles T, McDermott DF, Escudier B, Donskov F, Hawkins R, Bracarda S, Bedke J, De Giorgi U, Porta C, Ravaud A, Parnis F, Grande E, Zhang W, Huseni M, Carroll S, Sufan R, Schiff C, Atkins MB. Atezolizumab plus Bevacizumab Versus Sunitinib for Patients with Untreated Metastatic Renal Cell Carcinoma and Sarcomatoid Features: A Prespecified Subgroup Analysis of the IMmotion151 Clinical Trial. 2021 May;79(5):659-662.
  • Bersanelli M, Buti S, Rizzo M, Cortellini A, Cattrini C, Massari F, Masini C, Vitale MG, Fornarini G, Caffo O, Atzori F, Gatti A, Macrini S, Mucciarini C, Galli L, Morelli F, Stellato M, Fanelli M, Corti F, Zucali PA, Toscani I, Dalla Volta A, Gernone A, Baldessari C, La Torre L, Zara D, Gennari A, Bracarda S, Procopio G, Porta C. GU-CA-COVID: a clinical audit amongItaliangenitourinaryoncologistsduring the first COVID-19 outbreak. TherAdvUrol. 2021 Oct22;13:17562872211054302.
  • Russano M, Cortellini A, Giusti R, Russo A, Zoratto F, Rastelli F, Gelibter A, Chiari R, Nigro O, De Tursi M, Bracarda S, Gori S, Grossi F, Bersanelli M, Calvetti L, Di Noia V, Scartozzi M, Di Maio M, Bossi P, Falcone A, Citarella F, Pantano F, Ficorella C, Filetti M, Adamo V, Veltri E, Pergolesi F, Occhipinti MA, Nicolardi L, Tuzi A, Di Marino P, Macrini S, Inno A, Ghidini M, Buti S, Aprile G, Lai E, Audisio M, Intagliata S, Marconcini R, Brocco D, Porzio G, Piras M, Rijavec E, Simionato F, Natoli C, Tiseo M, Vincenzi B, Tonini G, Santini D. Clinicaloutcomes of NSCLC patientsexperiencingearly immune-relatedadverseevents to PD-1/PD-L1 checkpoint inhibitorsleading to treatment discontinuation. CancerImmunolImmunother. 2021 Aug 31.
  • Buti S, Bersanelli M, Perrone F, Tiseo M, Tucci M, Adamo V, Stucci LS, Russo A, Tanda ET, Spagnolo F, Rastelli F, Pergolesi F, Santini D, Russano M, Anesi C, Giusti R, Filetti M, Marchetti P, Botticelli A, Gelibter A, Occhipinti MA, Ferrari M, Vitale MG, Nicolardi L, Chiari R, Rijavec E, Nigro O, Tuzi A, De Tursi M, Di Marino P, Conforti F, Queirolo P, Bracarda SMacrini S, Gori S, Zoratto F, Veltri E, Di Cocco B, Mallardo D, Vitale MG, Santoni M, Patruno L, Porzio G, Ficorella C, Pinato DJ, Ascierto PA, Cortellini A. Effect of concomitantmedications with immune-modulatoryproperties on the outcomes of patients with advancedcancertreated with immune checkpoint inhibitors: development and validation of a novelprognosticindex. Eur J Cancer. 2021 Jan;142:18-28.
  • Rossi E, Bersanelli M, Gelibter AJ, Borsellino N, Caserta C, Doni L, Maruzzo M, Mosca A, Pisano C, Verzoni E, Zucali PA. Combination Therapy in Renal Cell Carcinoma: the Best Choice for Every Patient? Curr Oncol Rep. 2021 Nov 8;23(12):147.
  • Analysis by region of outcomes for patients with advanced renal cell carcinoma treated with cabozantinib or everolimus: a sub-analysis of the METEOR study.Schmidinger M, Motzer RJ, Rolland F, Staehler M, Rink M, Retz M, Csoszi T, McCaffrey JA, De Giorgi U, Caserta C, Duran I, Benzaghou F, Clary DO, Albiges L, Choueiri TK, TannirNM.Acta Oncol. 2021 Nov 4:1-6.
  • Padovan M, Eoli M, Pellerino A, Rizzato S, Caserta C, Simonelli M, Michiara M, Caccese M, Anghileri E, Cerretti G, Rudà R, Zagonel V, Lombardi G. DepatuxizumabMafodotin (Depatux-M) Plus Temozolomide in Recurrent Glioblastoma Patients: Real-World Experience from a Multicenter Study of Italian Association of Neuro-Oncology (AINO). Cancers (Basel). 2021 Jun 3;13(11):2773.
  • OnCovid Study Group, Pinato DJ, Patel M, Scotti L, Colomba E, Dolly S, Loizidou A, Chester J, Mukherjee U, Zambelli A, Dalla Pria A, Aguilar-Company J, Bower M, Salazar R, Bertuzzi A, Brunet J, Lambertini M, Tagliamento M, Pous A, Sita-Lumsden A, Srikandarajah K, Colomba J, Pommeret F, Seguí E, Generali D, Grisanti S, Pedrazzoli P, Rizzo G, Libertini M, Moss C, Evans JS, Russell B, Harbeck N, Vincenzi B, Biello F, Bertulli R, Ottaviani D, Liñan R, Rossi S, Carmona-García MC, Tondini C, Fox L, Baggi A, Fotia V, Parisi A, Porzio G, Queirolo P, Cruz CA, Saoudi-Gonzalez N, Felip E, RoquéLloveras A, Newsom-Davis T, Sharkey R, Roldán E, Reyes R, Zoratto F, Earnshaw I, Ferrante D, Marco-Hernández J, Ruiz-Camps I, Gaidano G, Patriarca A, Bruna R, Sureda A, Martinez-Vila C, Sanchez de Torre A, Berardi R, Giusti R, Mazzoni F, Guida A, Rimassa L, Chiudinelli L, Franchi M, Krengli M, Santoro A, Prat A, Tabernero J, Van Hemelrijck M, Diamantis N, Gennari A, Cortellini A. Time-Dependent COVID-19 Mortality in Patients With Cancer: An Updated Analysis of the OnCovid Registry. JAMA Oncol. 2021 Nov 24.
  • Rassy E, Cerbone L, Auclin E, Benchimoll-Zouari A, Flippot R, Alves Costa Silva C, Colomba E, Geraud A, Guida A, Mir O, Combarel D, Paci A, Escudier B, Albiges L. The Effect of Concomitant Proton Pump Inhibitor and Cabozantinib on the Outcomes of Patients with Metastatic Renal Cell Carcinoma. Oncologist. 2021 May;26(5):389-396.
  • Pellegrino B, Cavanna L, Boggiani D, Zamagni C, Frassoldati A, Schirone A, Caldara A, Rocca A, Gori S, Piacentini F, Berardi R, Brandes AA, Foglietta J, Villa F, Todeschini R, Tognetto M, Naldi N, Bortesi B, Montemurro F, Ardizzoni A, Boni L, Musolino A. Phase II study of eribulin in combination with gemcitabine for the treatment of patients with locallyadvanced or metastatic triple negative breastcancer (ERIGE trial). Clinical and pharmacogeneticresults on behalf of the Gruppo Oncologico Italiano di Ricerca Clinica (GOIRC). ESMO Open. 2021 Feb;6(1):100019. 2020 Dec 31.
  • Botticelli A, Cirillo A, Pomati G, Cerbelli B, Scagnoli S, Roberto M, Gelibter A, Mammone G, Calandrella ML, Cerbelli E, Di Pietro FR, De Galitiis F, Lanzetta G, Cortesi E, Mezi S, Marchetti P. The role of opioids in cancerresponse to immunotherapy. J TranslMed. 2021 Mar 23;19(1):119.
  • Cortellini A, Buti S, Bersanelli M, Giusti R, Perrone F, Di Marino P, Tinari N, De Tursi M, Grassadonia A, Cannita K, Tessitore A, Zoratto F, Veltri E, Malorgio F, Russano M, Anesi C, Zeppola T, Filetti M, Marchetti P, Botticelli A, Cappellini GCA, De Galitiis F, Vitale MG, Rastelli F, Pergolesi F, Berardi R, Rinaldi S, Tudini M, Silva RR, Pireddu A, Atzori F, Iacono D, Migliorino MR, Gelibter A, Occhipinti MA, Martella F, Inno A, Gori S, Bracarda SZannori CMosillo C, Parisi A, Porzio G, Mallardo D, Fargnoli MC, Tiseo M, Santini D, Ascierto PA, Ficorella C. Evaluating the role of FAMIlyhistory of cancer and diagnosis of multiple neoplasms in cancerpatientsreceiving PD-1/PD-L1 checkpoint inhibitors: the multicenter FAMI-L1 study. Oncoimmunology. 2020 Jan 7;9(1):1710389.
  • Powles T, Park SH, Voog E, Caserta C, Valderrama BP, Gurney H, Kalofonos H, Radulović S, Demey W, Ullén A, Loriot Y, Sridhar SS, Tsuchiya N, Kopyltsov E, Sternberg CN, Bellmunt J, Aragon-Ching JB, Petrylak DP, Laliberte R, Wang J, Huang B, Davis C, Fowst C, Costa N, Blake-Haskins JA, di Pietro A, Grivas P. AvelumabMaintenanceTherapy for Advanced or MetastaticUrothelial Carcinoma. N Engl J Med. 2020 Sep 24;383(13):1218-1230.
  • Cortellini A, Bersanelli M, Santini D, Buti S, Tiseo M, Cannita K, Perrone F, Giusti R, De Tursi M, Zoratto F, Marconcini R, Russano M, Zeppola T, Anesi C, Filetti M, Marchetti P, Botticelli A, Gelibter A, De Galitiis F, Vitale MG, Rastelli F, Tudini M, Silva RR, Atzori F, Chiari R, Ricciuti B, De Giglio A, Migliorino MR, Mallardo D, Vanella V, Mosillo CBracarda S, Rinaldi S, Berardi R, Natoli C, Ficorella C, Porzio G, Ascierto PA. Another side of the association between body mass index (BMI) and clinical outcomes of cancer patients receiving programmed cell death protein-1 (PD-1)/ Programmed cell death-ligand 1 (PD-L1) checkpoint inhibitors: A multicentre analysis of immune-related adverse events. Eur J Cancer. 2020 Mar;128:17-26.
  • Guida A, Le Teuff G, Alves C, Colomba E, Di Nunno V, Derosa L, Flippot R, Escudier B, Albiges L. Identification of international metastatic renal cell carcinoma database consortium (IMDC) intermediate-risk subgroups in patients with metastatic clear-cell renal cell carcinoma. Oncotarget. 2020 Dec 8;11(49):4582-4592.
  • Foglietta J, Ludovini V, Bianconi F, Pistola L, Reda MS, Al-Refaie A, Tofanetti FR, Mosconi A, Minenza E, Anastasi P, Molica C, Stracci F, Roila F. Prevalence and Spectrum of BRCA GermlineVariants in Central Italian High Risk or FamilialBreast/OvarianCancerPatients: A MonocentricStudy. Genes (Basel). 2020 Aug 12;11(8):925..
  • Roberto M, Marchetti P, Arrivi G, Di Pietro FR, Cascinu S, Gelsomino F, Caputo F, Cerma K, Ghidini M, Ratti M, Pizzo C, Ficorella C, Parisi A, Cortellini A, Urbano F, Calandrella ML, Botticelli A, Dell’Aquila E, Minelli A, Fulgenzi C, Montori A, Pilozzi E, Mazzuca F. The treatment paradigm of right-sidedmetastatic colon cancer: harboring BRAF mutationmakes the difference. Int J ColorectalDis. 2020 Aug;35(8):1513-1527.
  • Motzer RJ, Rini BI, McDermott DF, Arén Frontera O, Hammers HJ, Carducci MA, Salman P, Escudier B, Beuselinck B, Amin A, Porta C, George S, Neiman V, Bracarda S, Tykodi SS, Barthélémy P, Leibowitz-Amit R, Plimack ER, Oosting SF, Redman B, Melichar B, Powles T, Nathan P, Oudard S, Pook D, Choueiri TK, Donskov F, Grimm MO, Gurney H, Heng DYC, Kollmannsberger CK, Harrison MR, Tomita Y, Duran I, Grünwald V, McHenry MB, Mekan S, Tannir NM; CheckMate 214 investigators. Nivolumab plus ipilimumab versus sunitinib in first-line treatment for advanced renal cell carcinoma: extended follow-up of efficacy and safety results from a randomised, controlled, phase 3 trial. Lancet Oncol.2019 Oct;20(10):1370-1385.
  • Rini BI, Powles T, Atkins MB, Escudier B, McDermott DF, Suarez C, Bracarda S, Stadler WM, Donskov F, Lee JL, Hawkins R, Ravaud A, Alekseev B, Staehler M, Uemura M, De Giorgi U, Mellado B, Porta C, Melichar B, Gurney H, Bedke J, Choueiri TK, Parnis F, Khaznadar T, Thobhani A, Li S, Piault-Louis E, Frantz G, Huseni M, Schiff C, Green MC, Motzer RJ; IMmotion151 Study Group. Atezolizumab plus bevacizumab versus sunitinib in patients with previously untreated metastatic renal cell carcinoma (IMmotion151): a multicentre, open-label, phase 3, randomised controlled trial. 2019 Jun 15;393(10189):2404-2415.
  • Bracarda S, Porta C, Sabbatini R, Rivoltini L. Angiogenic and immunological pathways in metastatic renal cell carcinoma: A counteracting paradigm or two faces of the same medal? The GIANUS Review. Crit Rev Oncol Hematol. 2019 Jul;139:149-157.
  • De Bono JS, De Giorgi U, Rodrigues DN, Massard C, Bracarda S, Font A, ArranzArija JA, Shih KC, Radavoi GD, Xu N, Chan WY, Ma H, Gendreau S, Riisnaes R, Patel PH, Maslyar DJ, Jinga V. Randomized Phase II Study Evaluating Akt Blockade with Ipatasertib, in Combination with Abiraterone, in Patients with Metastatic Prostate Cancer with and without PTEN Loss. Clin Cancer Res. 2019 Feb 1;25(3):928-936.
  • Massari F, Di Nunno V, Santoni M, Gatto L, Caserta C, Morelli F, Zafarana E, Carrozza F, Mosca A, Mollica V, Iacovelli R, Sabbatini R, Porta C, Bracarda SToward a genome-based treatment landscape for renalcell carcinoma. Crit Rev Oncol Hematol. 2019 Oct;142:141-152.
  • Iacovelli R, Ciccarese C, Mosillo C, Tortora G. Cabozantinib-related pneumothorax in rapidly responding patients with renal cell carcinoma. Lancet Oncol. 2019 Feb;20(2):e124.
  • Bracarda S, Guida A, Caserta C.“To Cut or Not to Cut”, a Biomolecular Approach to Metastasectomy in Metastatic Clear Cell Renal Cell Carcinoma.Eur Urol. 2018 Oct;74(4):481-482.
  • McDermott DF, Huseni MA, Atkins MB, Motzer RJ, Rini BI, Escudier B, Fong L, Joseph RW, Pal SK, Reeves JA, Sznol M, Hainsworth J, Rathmell WK, Stadler WM, Hutson T, Gore ME, Ravaud A, Bracarda S, Suárez C, Danielli R, Gruenwald V, Choueiri TK, Nickles D, Jhunjhunwala S, Piault-Louis E, Thobhani A, Qiu J, Chen DS, Hegde PS, Schiff C, Fine GD, Powles T. Clinical activity and molecular correlates of response to atezolizumab alone or in combination with bevacizumab versus sunitinib in renal cell carcinoma. Nat Med. 2018 Jun;24(6):749-757.
  • Motzer RJ, Tannir NM, McDermott DF, Arén Frontera O, Melichar B, Choueiri TK, Plimack ER, Barthélémy P, Porta C, George S, Powles T, Donskov F, Neiman V, Kollmannsberger CK, Salman P, Gurney H, Hawkins R, Ravaud A, Grimm MO, Bracarda S, Barrios CH, Tomita Y, Castellano D, Rini BI, Chen AC, Mekan S, McHenry MB, Wind-Rotolo M, Doan J, Sharma P, Hammers HJ, Escudier B; CheckMate 214 Investigators. Nivolumab plus Ipilimumab versus Sunitinib in Advanced Renal-Cell Carcinoma.N Engl J Med. 2018 Apr 5;378(14):1277-1290.
  • Mosillo C, Iacovelli R, Ciccarese C, Fantinel E, Bimbatti D, Brunelli M, Bisogno I, Kinspergher S, Buttigliero C, Tucci M, Caffo O, Tortora G. De novo metastaticcastration sensitive prostate cancer: State of art and future perspectives. CancerTreat Rev. 2018 Nov;70:67-74.
  • De Placido S, Gallo C, De Laurentiis M, Bisagni G, Arpino G, Sarobba MG, Riccardi F, Russo A, Del Mastro L, Cogoni AA, Cognetti F, Gori S, Foglietta J, Frassoldati A, Amoroso D, Laudadio L, Moscetti L, Montemurro F, Verusio C, Bernardo A, Lorusso V, Gravina A, Moretti G, Lauria R, Lai A, Mocerino C, Rizzo S, Nuzzo F, Carlini P, Perrone F; GIM Investigators. Adjuvant anastrozole versus exemestane versus letrozole, upfront or after 2 years of tamoxifen, in endocrine-sensitive breast cancer (FATA-GIM3): a randomised, phase 3 trial. Lancet Oncol. 2018 Apr;19(4):474-485.
  • Sharma P, Retz M, Siefker-Radtke A, Baron A, Necchi A, Bedke J, Plimack ER, Vaena D, Grimm MO, Bracarda S, Arranz JÁ, Pal S, Ohyama C, Saci A, Qu X, Lambert A, Krishnan S, Azrilevich A, Galsky MD. Nivolumab in metastatic urothelial carcinoma after platinum therapy (CheckMate 275): a multicentre, single-arm, phase 2 trial.Lancet Oncol. 2017 Mar;18(3):312-322.
  • Bracarda S, Iacovelli R, Boni L, Rizzo M, Derosa L, Rossi M, Galli L, Procopio G, Sisani M, Longo F, Santoni M, Morelli F, Di Lorenzo G, Altavilla A, Porta C, Camerini A, Escudier B; Rainbow Group. Sunitinib administered on 2/1 schedule in patients with metastatic renal cell carcinoma: the RAINBOW analysis. Ann Oncol. 2015 Oct;26(10):2107-13.
  • Beck JT, Hortobagyi GN, Campone M, Lebrun F, Deleu I, Rugo HS, Pistilli B, Masuda N, Hart L, Melichar B, Dakhil S, Geberth M, Nunzi M, Heng DY, Brechenmacher T, El-Hashimy M, Douma S, Ringeisen F, Piccart M. Everolimus plus exemestane as first-line therapy in HR⁺, HER2⁻ advanced breast cancer in BOLERO-2. Breast Cancer Res Treat. 2014 Feb;143(3):459-67
  • Campone M, Beck JT, Gnant M, Neven P, Pritchard KI, Bachelot T, Provencher L, Rugo HS, Piccart M, Hortobagyi GN, Nunzi M, Heng DY, Baselga J, Komorowski A, Noguchi S, Horiguchi J, Bennett L, Ziemiecki R, Zhang J, Cahana A, Taran T, Sahmoud T, Burris HA 3rd. Health-related quality of life and disease symptoms in postmenopausal women with HR(+), HER2(-) advanced breast cancer treated with everolimus plus exemestane versus exemestane monotherapy. CurrMed Res Opin. 2013 Nov;29(11):1463-73.

 

PUBBLICAZIONI MULTIDISCIPLINARI AZIENDALI

  • Desiderio J, Sagnotta A, Terrenato I, Garofoli EMosillo C, Trastulli S, Arteritano F, Tozzi F, D’Andrea V, Fong Y, Woo Y, Bracarda S, Parisi A. Long-term survival of patients with stage II and III gastric cancer who underwent gastrectomy with inadequate nodal assessment. World J Gastrointest Surg. 2021 Nov 27;13(11):1463-1483.
  • Trastulli S, Desiderio J, Lin JX, Reim D, Zheng CH, Borghi F, Cianchi F, Norero E, Nguyen NT, Qi F, Coratti A, Cesari M, Bazzocchi F, Alimoglu O, Brower ST, Pernazza G, D’Imporzano S, Azagra JS, Zhou YB, Cao SG, Garofoli E,Mosillo C, Guerra F, Liu T, Arcuri G, González P, Staderini F, Marano A, Terrenato I, D’Andrea V, Bracarda S, Huang CM, Parisi A. Laparoscopic Compared with Open D2 Gastrectomy on Perioperative and Long-Term, Stage-Stratified Oncological Outcomes for Gastric Cancer: A Propensity Score-Matched Analysis of the IMIGASTRIC Database. Cancers (Basel). 2021 Sep 8;13(18):4526.
  • Tassi V, Mosillo C, Mutignani M, Cirocchi R, Ragusa M, Bracarda S, Passalacqua G, Marinozzi G, Allegritti M. Biliothoracic Fistula afterMicrowaveAblation of LiverMetastasis: LiteratureReview.Emerg Med Int. 2021 May 11;2021:9913076.
  • Desiderio J, Sagnotta A, Terrenato I, Annibale B, Trastulli S, Tozzi F, D’Andrea V, Bracarda SGarofoli E, Fong Y, Woo Y, Parisi A. Gastrectomy for stage IV gastric cancer: a comparison of different treatment strategies from the SEER database. Sci Rep. 2021 Mar 30;11(1):7150.
  • Bracarda S, Mosillo C, Trippa F, Urbano F, Maranzano E, Caserta C. No paradigm changes with checkpoint inhibitor monotherapy in patients with metastatic renal cell carcinoma and brain metastases. Ann Transl Med. 2019 Nov;7(22):612.
  • Maranzano E, Trippa F, Casale M, Costantini S, Anselmo P, Carletti S, Principi M, Caserta C, Loreti F, Giorgi C. Reirradiation of brain metastases with radiosurgery. Radiother Oncol. 2012 Feb;102(2):192-7. doi: 10.1016/j.radonc.2011.07.018. Epub 2011 Aug.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento
21/04/2022
Queste informazioni ti sono state d'aiuto?
Si No