Chirurgia vascolare

Direttore f.f.: Dott. Raimondo MICHELI

Chirurgia vascolare

Direttore f.f.:
Dott. Raimondo MICHELI

Equipe medica:
Dott. Paolo Bonanno, Ioannis Delis, Francesco Grasselli, Maria Concetta Gugliotta,  Paolo Ottavi (Resp. f.f. S.S. Gestione dei percorsi diagnostico-terapeutici assistenziali del Dipartimento Cardio-toraco-vascolare)

Referente Infermieristico:
Federica Festuccia

Sede e contatti

Corpo centrale del complesso ospedaliero
Piano 2, Ala Nord

Reparto Tel. 0744 205235  | 0744 205717
Ambulatorio Vascolare Tel.  0744 205478
Coord. Inf.  Tel. 0744 205099

Presentazione generale

Struttura Complessa (SC)

La struttura di Chirurgia Vascolare si occupa della diagnosi e cura delle patologie arteriose aortiche, cerebrovascolari, arteriose periferiche, della creazione di accessi vascolari per dialisi e delle patologie del sistema venoso. Offre assistenza ambulatoriale e di ricovero per la diagnosi e il trattamento di tutte le patologie vascolari.
Il chirurgo vascolare, coadiuvato da un team multidisciplinare del dipartimento cardio-toraco-vascolare, oggi è in grado di offrire la regia per tutte le tipologie di trattamento sia chirurgico tradizionale sia endovascolare, mini-invasivo ed ibrido delle patologie arteriose e venose.

Per ciò che riguarda la patologia arteriosa, l’équipe si occupa del trattamento chirurgico tradizionale, mini-invasivo (endoprotesi) o ibrido di:

  • aneurismi e dissezioni dell’aorta toracica, toraco-addominale e dell’arco aortico;
  • aneurismi dell’aorta addominale e dei vasi iliaci;
  • patologie dei tronchi sovraortici (stenosi delle carotidi, delle arterie vertebrali e succlavie, tumori del glomo carotideo);
  • aneurismi e stenosi dei vasi viscerali (arterie renali, mesenterica e tripode celiaco);
  • patologia steno-ostruttiva cronica aorto-iliaca (sindrome di Leriche) e agli arti inferiori;
  • sindrome da “entrapment” dell’arteria poplitea, sindrome dello stretto toracico superiore;
  • malattia renale stadio terminale (accessi vascolari per dialisi);
  • piede diabetico ischemico.

Il successo nel trattamento di tali patologie inizia con un’accurata diagnosi.
La possibilità di accesso a metodiche diagnostiche all’avanguardia fa la differenza nel raggiungere una corretta diagnosi.

L’ambulatorio di diagnostica vascolare chirurgica è dotato di un ecocolordoppler “top di gamma” che consente lo studio non invasivo di tutti i distretti vascolari sia arteriosi che venosi. In particolare lo studio con immagini 3D di vasi carotidei consente di seguire nel tempo le modificazioni del volume delle placche per valutare come questa risponde alla terapia medica. Da anni, inoltre, abbiamo implementato il controllo postoperatorio dei nostri pazienti sottoposti ad impianto di endoprotesi dell’aorta addominale mediante ecocolordoppler con mezzo di contrasto ecografico, evitando quindi il ricorso ad esami angioTC. Grazie alla collaborazione con la Radiologia Interventistica e con la Neuroradiologia lo studio del paziente viene completato con la diagnostica per immagini (angioTc, angio risonanza magnetica, angiografia cerebrale e dei vasi periferici).

Dopo aver eseguito i vari test diagnostici il paziente viene convocato per essere informato dal responsabile del reparto dei risultati degli esami eseguiti e delle varie opzioni terapeutiche. Insieme si sviluppa un piano terapeutico personalizzato adeguato alla situazione del paziente: in alcuni casi il miglior trattamento è quello tradizionale (open), in altri casi è preferibile il trattamento mininvasivo (endovascolare).

Va tenuto presente che la patologia vascolare viene studiata ed affrontata come un’unica malattia polidistrettuale del sistema arterioso e viene trattata oggi con un approccio multidisciplinare grazie alla stretta collaborazione tra le strutture di Chirurgia Vascolare, Cardiochirurgia, Cardio-anestesia, Radiologia Interventista, Cardiologia, Neurologia e Diabetologia.

La correzione endovascolare della patologia aortica, la strutturazione di protesi “custom-made”, costruite appositamente sull’anatomia del paziente, per il trattamento degli aneurismi toraco-addominali, i nuovi approcci di gestione delle patologie complesse come la dissezione sono oggi i nuovi campi di interesse. Per il trattamento di patologie cardio-vascolari così complesse, in cui nello stesso momento è necessaria la presenza di più équipe e che richiede di effettuare contemporaneamente sia la procedura chirurgica open sia la procedura endovascolare sotto guida angiografica, fondamentale è la presenza nel nostro blocco operatorio di una sala operatoria ibrida “high-tech”.

La confezione di accessi vascolari per dialisi e la gestione di eventuali complicanze è un altro campo di interesse, che anche in questo caso richiede un approccio multidisciplinare (nefrologo, chirurgo vascolare, radiologo interventista).

In regime di day hospital e di day surgery l’équipe è attiva nel trattamento dell’insufficienza venosa degli arti inferiori; safenectomia per stripping; flebectomie per mini-incisioni e trattamenti con scleroterapia delle varici e del varicocele maschile e femminile.

Orari di accesso per visitatori/caregiver

Leggi gli orari e le regole di accesso in ospedale da parte di visitatori, caregiver e accompagnatori al LINK  https://www.aospterni.it/servizi-2/servizi/orari-di-visita-per-il-pubblico/

FOTO-CUT-2019-06-25-inaugurata-sala-ibrida-12-scaled 2262
(Foto: Sala Ibrida)

Patologie trattate

  • Aneurismi e dissezioni dell’aorta toracica, toraco-addominale e dell’arco aortico;
  • Aneurismi dell’aorta addominale e dei vasi iliaci
  • Patologie dei tronchi sovra-aortici (stenosi delle carotidi, delle arterie vertebrali e succlavie, tumori del glomo carotideo)
  • Aneurismi e stenosi dei vasi viscerali (arterie renali, mesenterica e tripode celiaco)
  • Patologia steno-ostruttiva cronica aorto-iliaca (sindrome di Leriche) e agli arti inferiori
  • Sindrome da “entrapment” dell’arteria poplitea, sindrome dello stretto toracico superiore
  • Piede diabetico
  • Malattia renale stadio terminale (accessi vascolari per dialisi)
  • Insufficienza venosa cronica degli arti inferiori (varici).

Attività di ricerca

  • Dissecazioni tipo B dell’arco dell’aorta, dell’aorta toracica e discendente
  • Aneurismi toraco-addominali
  • Arteriopatie periferiche croniche ostruttive
  • Patologia carotidea ed ictus

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento
03/11/2022
Queste informazioni ti sono state d'aiuto?
Si No