rsssearch
Azienda Ospedaliera Terni

AREA IN EVIDENZA


L'AZIENDA INFORMA

NEWS

INFO UTILI


CAP
Centro d’Ascolto Psicologico

BANDI DI GARA, CONTRATTI
E AVVISI PUBBLICI

BANDI DI CONCORSO
E AVVISI PUBBLICI

RELAZIONI
SINDACALI

Bollini Rosa
per L'Azienda Ospedaliera S. Maria

CONTATTI
email e telefono

ALBO PRETORIO
online

CUG
Comitato Unico di Garanzia

PRIVACY
formazione a distanza

ANTICORRUZIONE
prevenire il rischio

Accesso civico
Amministrazione trasparente

AVCP
adempimenti

Farmaci
guida all'uso

Video Gallery
you tube channel

Donazioni
come contribuire



torna indietro

NEWS


Caso di meningite all’ospedale di Terni, in via di miglioramento la trentenne colpita
venerdì 11 maggio 2018

COMUNICATO STAMPA


Caso di meningite all’ospedale di Terni, in via di miglioramento la trentenne colpita

Terni, 14 maggio 2018 - Sta molto meglio la giovane donna che giovedì 10 maggio è stata ricoverata all'ospedale di Terni con una meningite batterica da meningococco di tipo B. Lucida e senza più febbre, la paziente è uscita dall'isolamento ma resterà ricoverata ancora alcuni giorni nella clinica di Malattie infettive per completare la terapia antibiotica.

Terni, 11 maggio 2018 – Nuovo caso di meningite all’ospedale di Terni dove, nella notte tra mercoledì 9 e giovedì 10 maggio, è stata ricoverata unadonna di 31 anni di Terni che presentava una sintomatologia riconducibile a meningite tra cui febbre molto alta, disorientamento e confusione mentale. E infatti, i primi esami ematici e batteriologici immediatamente effettuati hanno subitoconfermato una meningite batterica da meningococco (neisseria meningitidis).

La giovane donna è stata quindi messa in isolamento nella clinica di Malattie infettive e tempestivamente sottoposta a terapia antibiotica e i medici dell’ospedale hanno iniziato la somministrazione della profilassi antibiotica ai familiari e ai contatti stretti, mentre veniva contestualmente data notifica del caso al servizio territoriale di Igiene e sanità pubblica della USL Umbria 2 per la profilassi antibiotica agli altri presunti contatti.

La donna è in prognosi riservata, in condizioni definite dai sanitari ancora gravi main via di miglioramento clinico, grazie al trattamento antibiotico iniziato immediatamente dopo i prelievi ematici e liquorali: è tornata lucida e la febbre sta scendendo. Il ceppo batterico che l’ha colpita è ancora in corso di tipizzazione ma il test rapido già eseguito all’ospedale di Terni indica che si tratta verosimilmente di meningococco di tipo "B”.